18. Eventuali riduzioni

Con deliberazione di C.C. 2 maggio 2022 n. 5, è stato approvato il Piano Economico-Finanziario della TARI, per l’anno 2022, con cui sono state individuate le seguenti riduzioni tariffarie:

  • riduzione pari al 20% (venti) dell’importo complessivo, derivante dalla somma della quota fissa che variabile dovuto per l’anno 2022 a titolo di tassa sui rifiuti, in favore dei soggetti passivi d’imposta censiti come utenze domestiche (rectius: nuclei famigliari in cui sia presente una o più persone, riconosciute invalide civili con una percentuale non inferiori a 67 (sessantasette), unitamente ad una soglia I.S.E.E. (del medesimo nucleo) in corso di validità non superiore ad euro 7.000,00 (settemila/00);
  • riduzione pari al 40% (quaranta) dell’importo complessivo, derivante dalla somma della quota fissa che variabile dovuto per l’anno 2022 a titolo di tassa sui rifiuti, in favore dei favore dei soggetti passivi d’imposta censiti come utenze domestiche (rectius: nuclei famigliari) composte da sei o più persone, unitamente ad una soglia unitamente ad una soglia I.S.E.E. (del medesimo nucleo) in corso di validità non superiore ad euro 7.000,00 (settemila/00);

Le riduzioni di cui sopra sono cumulabili tra loro e debbono essere rinnovate, per l’anno corrente ed a cura degli interessati, entro il termine del 30 giugno 2022.